Facciamo prevenzione?

prevenzione.jpg

Vorrei dedicare questo scritto a quella particolare condizione fisica che chiamiamo influenza, patologia stagionale invernale sostenuta da uno o più virus.

Perché parlarne in questo periodo di fine estate?

Perché questo è il momento per prepararci ad affrontare quelle che poi verranno chiamate 'epidemie' che tutti allarmano.

All'inizio dell'autunno, sentiamo parlare di vaccini antinfluenzali la cui efficacia è oggetto di studio così come attenzione viene data alle sintomatologie collaterali prodotte dagli stessi vaccini.
È indubbio che il passaggio dall'estate all'autunno genera la necessità di un riequilibrio organico e funzionale.Dobbiamo prepararci a difenderci in modo naturale dagli agenti patogeni stagionali.

L'estate che stiamo ancora vivendo è stata caratterizzata da un grande caldo accompagnato da un elevato tasso di umidità. Parlando di energie, questa umidità ha affaticato la Milza. La milza mal sopporta sia l'umidità calda che quella fredda.
L'umidità calda dell'estate prepara il terreno alla formazione di muco che si manifesterà poi nell'inverno. Si pensa che il muco sia solo bronchiale mentre abbiamo produzione di muco sia a livello gastrico, intestinale che vescicale.

Nella Medicina Tradizionale Cinese il Polmone e l'Intestino crasso sono una coppia organo-viscere. L'eccessiva produzione di muco fornirà un buon terreno per le patologie polmonari che potrebbero manifestarsi durante la stagione invernale.
Cosa possiamo fare per rendere più forte la nostra Milza? A settembre dovremmo cambiare dieta!

Nel corso dell'estate abbiamo mangiato tante capresi, un piatto erroneamente ritenuto fresco e leggero mentre costituisce un grande peso per la Milza e le Reni!
I gelati, ghiottoneria estiva, hanno bloccato all'interno del nostro organismo l'umidità calda; l'aria condizionata ha fatto altrettanto.
A settembre per tradizione riprendiamo le abitudini che avevamo abbandonate per la calura estiva. Si riprenderà l'esercizio fisico più mirato e per questo si raccomanda lo yoga, il tai chi, il kung fu perché sono arti corporee particolarmente adatte al riequilibrio dell'energia del corpo.

E la dieta?

Vorremmo dire di alimentarsi con i prodotti stagionali, ma è oggi possibile trovare al mercato prodotti stagionali?... E allora facciamo attenzione a riprendere una alimentazione evitando le farine bianche, riduciamo l'assunzione di formaggi e latticini, moderiamo il cibo crudo che dovrà comunque essere assunto a inizio pasto. Integriamo nella nostra alimentazione i cereali, prima tra tutti il farro, le leguminose con particolare interesse per la soia e le lenticchie. Aggiungiamo le spezie, in particolar modo la curcuma, lo zenzero, il cumino.

Se ci sentiamo in sintonia, prevediamo tre o cinque giorni di dieta stretta a base di uva oppure a base di alghe. Non dimentichiamo l'apporto di vitamina C, che nutrirà il sistema immunitario e al contempo agirà come antiossidante.

Una decozione di rosa canina la mattina e una la sera, con la concentrazione di un cucchiaio di rosa canina in 250 ml di acqua. Porre il tutto a freddo e portare ad ebollizione moderata per 8, 10 minuti, lasciar raffreddare, filtrare e bere!


È bene sapere che l'influenza, soprattutto quella che si esprime con una sintomatologia polmonare presenta una componente emotiva.

Ci siamo mai chiesti perché una sintomatologia polmonare accompagnata da febbre e astenia sarà frequente incontrarla a gennaio?

Le festività natalizie portano in genere piccole sregolatezze alimentari, spostamento negli orari e tante emozioni: il regalo sotto l'albero, il bacio sotto il vischio, la calza della befana, che porta dolci ai buoni e carbone ai cattivi. Gli stati d'animo vissuti, a livello conscio e inconscio, disturbano l'energia del Polmone. Questo organo da un punto di vista energetico risente delle emozioni in particolar modo quelle legate alla propria identità e le emozioni di fine d'anno spesso vedono la nostra identità in primo piano.
Il quadro emotivo genera dei dubbi circa l'efficacia di un vaccino, di un antibiotico che per inciso non è efficace contro i virus mentre indebolisce l'Intestino che e a sua volta nutre il sistema immunitario.


Concludiamo riaffermando la citazione dei medici taoisti che dicono che lo 'stile di vita' corretto (Shen Dao) favorisce il nutrimento della vita e rafforza contro la malattia (Yang Sheng) e attua armoniosamente quel vivere tra 'Cielo e Terra'.
Forse un giorno, potremmo parlare dello 'stile di vita'!

 

Lucia Tommasini Giannandrea

 

  • Visite: 303

© 2016-2018 - Università Popolare di Naturopatia Classica a orientamento biodinamico - Centro Storico, 6 San Vito di Narni (TR) - Umbria - Via Benaco, 7, 00199 Roma
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Powered by Maurizio Urbani