E se l'Ayurveda non fosse un'altra medicina?

se-ayurveda.jpg
La conoscenza della vita, "Ayurveda", non studia specificatamente la malattia nelle sue forme e il farmaco per guarirla.
Se così fosse, dovremmo pensare che questa conoscenza si incentra sulla malattia che a sua volta dovrà essere guarita dal farmaco. Questa sembra essere una tesi molto riduttiva.

L'Ayurveda comprende ogni aspetto del fenomeno della vita dell'individuo e dell'ambiente.
L'origine della vita si colloca nei bhuta, i cinque principi costituenti l'universo a noi noto, vale a dire: aria, fuoco, acqua, terra e vuoto. E' chiaro che non stiamo parlando dell'aspetto grossolano dell'aria e degli altri elementi, ma certamente degli atomi che li compongono così come la scienza moderna insegna.
Lo sviluppo di questi principi alla base della vita dell'universo che conosciamo non vede differenze tra la scienza ayurvedica e quella moderna.
 
Il contatto "inadeguato, improprio ed eccessivo" dell'individuo con il contesto della vita, della natura, dell'ambiente, della società è la causa dell'alterazione della salute. Questa è l'espressione di una sintesi di equilibri, uno stato condivisibile da tutti ma attaccabile fin nella sue essenza più intima, la cellula, quando l'ambiente fisico e psichico non è consono.
 
L'ayurveda oltre a dare un quadro logico delle conseguenze che le trasgressioni generano sul corpo,
indica l'elemento originante la trasgressione: l'emozione.
 
E' errato non ritenere scientifico l'effetto delle emozioni dal momento che sussiste la possibilità di dimostrazione in modo ripetibile dell'emozione e dell'effetto, metodica questa alla base del fatto scientifico.
 
Perchè l'Ayurveda non è un'altra medicina? Osservando e speculando sulla vita l'individuo in essa incentrato, lo studio degli antichi pensatori era rivolto al corpo quale espressione organica e all'organo quale elemento di materia e nel movimento di questa lo sviluppo dell'energia che giunge ad identificarsi con quella cosmica.
 
Il pensiero antico riletto oggi con conoscenze più specialistiche è fonte di informazioni che spaziano nello scibile.
L'uomo è detto oggi microcosmo del macrocosmo e l'Ayurveda dà al corpo-mente i mezzi per utilizzare gli elementi del microcosmo per il ritorno al macrocosmo. 
 
Lucia Tommasini 
  • Visite: 1352

© 2016-2018 - Università Popolare di Naturopatia Classica a orientamento biodinamico - Centro Storico, 6 San Vito di Narni (TR) - Umbria - Via Benaco, 7, 00199 Roma
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.